Senza una cassetta degli attrezzi non vado da nessuna parte. Vale per tutti i mestieri. Vale anche per la scrittura. Nella mia cassetta dei ferri per la scrittura c’è anche la fotografia.
 Parto quasi sempre da un’immagine o da qualcosa che ho visto.
 E tutte le volte che temo di essermi perso, scopro di essere stato sbalzato in realtà proprio nel posto giusto da cui partire.
 È un’arte la fotografia che guardo dal basso verso l’alto, come le cose sacre, e dalla quale mi lascio travolgere.

Bisogna avere fiducia negli attrezzi che si decide di mettere dentro la cassetta degli attrezzi.

Mi fido della fotografia, così come mi fido delle passeggiate e delle finestre.

Andrea mi ha “rubato” la macchina fotografica questa mattina.
“Adesso tocca a me” mi ha detto.
“Aspetta che ti spiego” provavo a dirgli mentre scattava.
“Fatta, fatta!” mi ha risposto.
E ho fatto bene a fidarmi.
Io sono un po’ così, sono quello che si ferma di fronte a quei signori sulla panchina e sono quello in fondo alla galleria di questo post, fotografato da Andrea.

Vieni con me oggi?

Vieni con me oggi?

Niente da fare. Di fronte alle cose in grande, Tano ha imparato a fermarsi. “Che poi me lo hanno insegnato proprio i passi a fermarmi”, mi ha raccontato questa mattina. “Messi uno davanti all’altro sono capaci di portarti dove tu decidi di...

Read More

Iscriviti alla mia newsletter

Una promessa: non ti intaserò la mail.

Questa newsletter è un modo per ringraziare chi ha preso l'abitudine di esserci, chi torna a curiosare tra i nuovi contenuti, le amicizie che sono nate, i commenti e i consigli ricevuti. Un modo per ringraziare chi è diventato parte di questo viaggio fatto di storie.
Iscrivendoti riceverai in anteprima le storie che poi pubblicherò sui social e soprattutto, alcuni contenuti speciali ed esclusivi.

Questa newsletter è un modo per dirti grazie.

Autore con la passione per la melanzana fritta e l’ossessione per il tempo.
Mi occupo quotidianamente della scrittura e della realizzazione di contenuti destinati al web e alle TV.
Discreto camminatore, nonostante i piedi un po’ piatti, mi piace molto andarmene in giro per le strade e raccogliere storie. Alcune le scrivo, a volte le fotografo. Credo di essere un Palermitano anomalo: mi emoziona la montagna e mi rilassa molto la frittura. Ho lavorato per il Teatro e
l’intrattenimento dal vivo. Tendenzialmente disordinato, faccio fatica a seguire le serie troppo lunghe, vivo a Piacenza con Silvia e Andrea.

Gero Guagliardo

Autore, ioGero